Digital Marketing

Come trovare nuovi clienti con un blog

Nel post di presentazione di questo blog vi avevo lasciato con una domanda, questo articolo è una parte della risposta – scritta peraltro anche sul blog di VZ19 in versione “aziendale”, grazie al contributo del mio collega Edoardo. Quindi è davvero possibile trovare clienti con un Blog?

Certo, ti svelerò come fare, ma prima una breve introduzione:

Che cos’è un Blog?

La parola “blog” deriva dai termini web (rete) e log (diario), dunque diario in rete. Come i diari offline, ne esistono infinite tipologie, inerenti agli ambiti più disparati, dal cinema alla botanica, dal cibo allo sport e così via. Da qui nasce la blogosfera, ossia l’insieme dei blog connessi in rete. Infatti i blogger – gli autori – si leggono, si consultano e si citano, principalmente tramite rimandi sottoforma di link, garantendo così ai lettori un’informazione il più possibile esaustiva ed eterogenea.

Vuoi sapere quanti sono gli articoli scritti ogni giorno? Ecco qui il blogometro!

Come vendere di più con un Blog

Sapevi che? (fonte VZ19)

  • Blog WordPress

    Interfaccia di WordPress

    l’84% degli utenti effettua l’acquisto di un prodotto/servizio dopo aver letto in un blog un articolo sul prodotto ricercato;

  • per i consumatori di 18-34 anni il blog rappresenta la fonte primaria di informazioni per effettuare decisioni di acquisto;
  • tra i consumatori di 35-54 anni il blog è posizionato al secondo posto come fonte di informazione, dopo amici e colleghi;
  • il blog influenza del decisioni di acquisto del 54% delle famiglie;
  • la metà delle persone usa i blog per acquisire le prime informazioni su un prodotto, il 43% per trarre ispirazione, il 33% per restringere le opzioni di acquisto e il 30% per trovare conferma.

Leggendo questi dati è facile affermare che:

Oggi il Blog gioca un ruolo rilevante nelle attività di marketing aziendali, così come di personal branding.

Ciò non è automatico e perché avvenga, occorre che si inserisca in una strategia generale di presenza sulla rete. Affinchè il blog abbia la sua utilità nel business aziendale, deve essere supportato da una strategia di inbound marketing, content marketing e lead generation. Cioè, per fare in modo che i post generino nuovi clienti e relazioni occorre che:

  • i contenuti siano di qualità, generando attenzione grazie alla creazione di aspettative (content marketing);
  • rispondano a effettive esigenze e/o problemi dei lettori, in modo tale che questi cercando la soluzione in Internet vengano da te per approfondire l’argomento (imbound marketing);
  • portino il lettore a compiere un’azione specifica, ad esempio iscriversi alla newsletter o scaricare un ebook, conquistando in tal modo la sua fiducia (lead generation).

Il tutto ovviamente trae vantaggio da un’adeguata presenza sugli altri social media e dalla SEO (Search Engine Optimization).

La strategia

Chiariti gli aspetti più operativi, si possono definire gli elementi a monte, quelli su cui si basa la strategia:

  • Analisi del contesto – Chi c’è intorno a te? Come sei percepito? Che cosa fanno i tuoi contatti e i tuoi concorrenti? Tramite un’analisi scoprirai quali sono i tuoi punti di forza e di debolezza, quali minacce e opportunità ti riserva il mercato e, da questi, impostare un piano di comunicazione che sfrutti a proprio vantaggio gli elementi identificati.
  • Individuazione del target – Che tipo è il tuo interlocutore? Quali sono le sue abitudini? Che problematiche deve affrontare? Oltre a questo tipo di domande, sarà anche utile identificare i canali con quali raggiungerlo, sia online che offline.
  • Definizione degli obiettivi – Se un blog personale può anche essere gestito in maniera più superficiale, per un’azienda il blog deve avere un obiettivo. I quattro obiettivi primari sono: supporto ai clienti (customer service), acquisizione (lead generation), ufficio stampa (PR), sviluppo del brand (community). Ognuno di questi obiettivi implicherà ovviamente un particolare approccio: impostando il blog come l’ufficio stampa aziendale, le informazioni riportate saranno caratterizzate da un tono più formale, con contenuti autoreferenziali. Se si vuole fare attività di customer service, probabilmente si userà un tono più colloquiale e diretto, per agevolare la risoluzione dei problemi.

Una volta individuato quello che puoi offrire di particolare e quello che gli eventuali lettori cercano, si potranno delineare quei contenuti originali, utili a garantire visibilità e autorevolezza necessari per conquistare il tuo lettore-target e aumentare i tuoi ricavi!

Ora che sai perchè aprire un blog, ti suggerisco un’ottima risorsa (gratuita) per iniziare: WordPress. Per qualsiasi chiarimento in merito, contattami o commenta qui sotto!

[us_social_links items="%5B%7B%22type%22%3A%22email%22%2C%22url%22%3A%22ripinardi%40gmail.com%22%7D%2C%7B%22type%22%3A%22facebook%22%2C%22url%22%3A%22https%3A%5C%2F%5C%2Fwww.facebook.com%5C%2Fpinardiriccardo%22%7D%2C%7B%22type%22%3A%22twitter%22%2C%22url%22%3A%22https%3A%5C%2F%5C%2Ftwitter.com%5C%2FCAbusivo%22%7D%2C%7B%22type%22%3A%22linkedin%22%2C%22url%22%3A%22https%3A%5C%2F%5C%2Fit.linkedin.com%5C%2Fin%5C%2Friccardo-pinardi-2349297b%22%7D%2C%7B%22type%22%3A%22instagram%22%2C%22url%22%3A%22https%3A%5C%2F%5C%2Fwww.instagram.com%5C%2Fcabusivo%5C%2F%22%7D%5D" size="20px" color="text" style="outlined" shape=""]

Temi

Riccardo Pinardi
@CAbusivo

, ,
Articolo precedente
Che cos’è un nativo analogico?
Articolo successivo
Che cos’è e che cosa fa un Growth Hacker?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fill out this field
Fill out this field
Inserire un indirizzo email valido.

Menu