ImprenditorialitàNews

Ho lanciato il mio progetto imprenditoriale

INTRO: Da quasi un anno collaboro con l’incubatore di impresa VZ19 che ha come uno degli obiettivi la diffusione della cultura imprenditoriale nel territorio. E’ proprio tramite VZ19 che ho avuto il piacere di conoscere Franco Marzo, un consulente di strategia e organizzazione che mi ha raccontato della sua pubblicazione i-Factor, un libro dedicato ai manager italiani, i cui protagonisti sono volti noti dell’imprenditoria italiana.

Concettualmente questo libro, divertente oltre che curioso, mi è piaciuto molto – e non solo a me. Infatti, insieme a Franco e Luca (mentore e collega) abbiamo fantasticato di proporre una nuova versione del libro, dedicata ai giovani e al nostro territorio. Chissà se l’incubatore ci avrebbe appoggiato? Eh sì, dai: l’iniziativa è stata accolta più che calorosamente da VZ19! 🙂

Il vero progetto… “imprenditoriale”

Ciò che ho messo in piedi NON è un’azienda o una startup, è un progetto dedicato a coloro che vogliono “trasformare il lavoro in un’impresa e, possibilmente, anche in un’arte” (cit.), cioè ai cosidetti startupper giovani imprenditori!

Pensavi che stessi aprendo un’azienda, vero??? (Non ancora…)

L’obiettivo del nuovo i-Factor E.R., dove E.R. sta per Emilia Romagna, è quello di pubblicare un nuovo libro dedicato al nostro territorio, in cui in ogni capitolo apparirà un’intervista ad un imprenditore di successo che ne racconterà la storia e ne sintetizzaerà le peculiarità.

Ecco perchè questo progetto è… imprenditoriale!

Un libro di interviste ti sembra insensato? Beh, negli ultimi mesi ho parlato con tantissimi imprenditori, sia giovanissimi che anziani, e ogni volta ho ascoltato storie appassionanti e imparato qualcosa di nuovo! Per questo credo che con tutte queste interessanti storie si possa scrivere un libro utile per i grandi imprenditori di domani.

Partire con il piede giusto: la rete!

Pubblicare un libro di interviste e insegnamenti comporta l’utilizzo di risorse piuttosto importanti (costi, tempo, energie), quindi ho deciso di partire ingranando una marcia bassa e sfruttando ciò che conosco meglio: il web. Infatti NON c’è ancora una data di uscita prevista per il libro, in quanto la stampa di un qualche migliaio di copie va pagata e per ora stiamo ancora cercando prevendite e sponsor (a proposito, l’azienda Relog ci ha già dato un aiutino, in cambio della diffusione di questo interessante .pdf!).

LOGO-iFactor-completo-new-normalComunque dai, siamo onesti: nel 2016 non c’è bisogno di aspettare la pubblicazione per dare vita a un progetto del genere!

Ecco perchè durante l’estate appena passata ho creato il logo e ho costruito un blog interamente dedicato a i-Factor nel quale pubblico, non appena ne ho l’opportunità, una versione ridotta delle interviste che finiranno sul libro. Chi conduce queste interviste? Ovviamente il “maestro” Franco Marzo, ma quando posso non mi tiro certo indietro! 😉

Intanto, ecco il blog: www.i-factor.it

Al momento sono l’unico a curare, sia tecnicamente che a livello di contenuti, questo sito: la crescita è lenta, ma piano piano sto inserendo sempre più interviste e raccogliendo sempre più visitatori! Ora la domanda difficile… allora, ti piace?

[us_social_links items="%5B%7B%22type%22%3A%22email%22%2C%22url%22%3A%22ripinardi%40gmail.com%22%7D%2C%7B%22type%22%3A%22facebook%22%2C%22url%22%3A%22https%3A%5C%2F%5C%2Fwww.facebook.com%5C%2Fpinardiriccardo%22%7D%2C%7B%22type%22%3A%22twitter%22%2C%22url%22%3A%22https%3A%5C%2F%5C%2Ftwitter.com%5C%2FCAbusivo%22%7D%2C%7B%22type%22%3A%22linkedin%22%2C%22url%22%3A%22https%3A%5C%2F%5C%2Fit.linkedin.com%5C%2Fin%5C%2Friccardo-pinardi-2349297b%22%7D%2C%7B%22type%22%3A%22instagram%22%2C%22url%22%3A%22https%3A%5C%2F%5C%2Fwww.instagram.com%5C%2Fcabusivo%5C%2F%22%7D%5D" size="20px" color="text" style="outlined" shape=""]

Temi

Riccardo Pinardi
@CAbusivo

  • Perdersi in un bicchiere d'acqua e ritrovarsi in mare. https://t.co/MU4R2zLuCC
    about 1 mese ago
, , ,
Articolo precedente
Che cos’è e che cosa fa un Growth Hacker?
Articolo successivo
Ecco perchè WordPress (non?) fa schifo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

Menu