Growth HackingImprenditorialitàNews

Un progetto digitale… gustoso!

#DomenicaDaCla è un originale progetto social-culinario situato tra storytelling e food-blogging.

claudio_fallica-domenicadacla

Claudio

Un paio di mesi fa, al Talent Garden di Milano, ho avuto il piacere di conoscere Claudio, Digital Marketing Manager di una nota azienda di videogame giapponese, che mi ha presentato il suo personale progetto social-culinario. Gnam! L’idea, che spiegherò tra poco, mi è piaciuta fin da subito per l’originalità e la passione che ne traspariva, quindi mi sono proposto di collaborare con lui alla crescita di questo progetto (e si, anche perchè vado matto per il buon cibo, soprattutto se cucinato in casa!).

#DomenicaDaCla è un blog che nasce… offline! Per non dimenticarci che si mangia con la bocca, e non via internet.

Il nome del progetto è #DomenicaDaCla ed è un food blog che nasce dalle originali storie degli ospiti di Claudio, spesso sconosciuti, che di domenica in domenica accettano di sedersi a tavola con lui. Prima di ulteriori dettagli, ecco il contesto in cui nasce questa idea:

Il contesto del #Food blogging

Da quando esiste l’hashtag #food, l’obiettivo della fotocamera è diventato importante quasi quanto la forchetta con cui ci nutriamo. Con oltre 190 milioni di foto hashtaggate #food, si nota quanto la passione per la cucina sia radicata anche a livello digitale. Domenica da Cla si posiziona tra questi gustosi hashtag e propone un nuovo modo per condividere questa passione:

#DomenicaDaCla è un progetto social-culinario: un ospite diverso ogni settimana, un pranzo da condividere, una storia da ascoltare e da raccontare, sia online che offline. È nato quasi per gioco, ed è cresciuto fino a diventare un blog vero e proprio.

Com’è possibile far emergere un food-blog in un ambiente così saturo?

Insomma, che cosa differenzia #DomenicaDaCla dagli altri food blog?

domenicadacla-screenshot-mini

#DomenicaDaCla

Claudio: “La mia scelta è stata quella di aprire un blog di cucina attraverso le storie straordinarie condivise dagli ospiti che di domenica in domenica accettano di sedersi a tavola con me. La struttura è molto semplice: scelgo un ospite per ogni settimana e invento per lui un piatto, scegliendo ingredienti e preparazione a partire da un dettaglio della sua storia che mi ha colpito. Da qui nasce un incontro fatto di gusto e sapore, sia nei piatti che nella conversazione: la Manager di BlaBlaCar che nel tempo libero fa la comica a cui ho preparato polpette con crema ai funghi champignon, o le due programmatrici che si sono fatte strada in un settore prettamente maschile alle quali ho preparato fettuccine di zucca con crema di noci.”

Si tratta di food blogging in chiave storytelling… dove si mangia per davvero!

Nella #DomenicaDaCla lo storytelling è proprio la chiave di tutto, è il modo per coinvolgere le persone e raccontare il cibo tramite le esperienze di chi quel piatto lo gusta e lo vive, dando una nuova lettura al mondo del food. Un nuovo modo di rapportarsi alla cucina e anche alla tecnologia: il contenuto del blog non è la classica ricetta, piuttosto la storia raccontata dal piatto. Si vuole creare un legame significativo tra cibo ed esperienza per incoraggiare i “cuochi di casa” ad andare oltre la semplice ricerca di un modo gustoso per soddisfare il palato degli ospiti.

Claudio: “Obiettivo di #DomenicaDaCla è sempre andare oltre i confini, sia nella realtà che sul web. Il lavoro con i colleghi della TAG Innovation School mi sta aiutando a lavorare in questo senso, ad allargare i miei orizzonti in modo da potermi confrontare con persone che comprendono le dinamiche del mondo digitale anche se appartengono a differenti settori. Questo fa si che il progetto possa essere analizzato sotto punti di vista differenti e a volte inaspettati. Inoltre, l’approccio digital mi ha permesso di studiare soluzioni e strategie davvero efficaci che mi stanno aiutando a far crescere il progetto giorno dopo giorno.”

Così, dopo un mese di lavoro, Claudio, io e gli altri nostri colleghi stiamo lanciando #DomenicaDaCla, che trovate anche su Instagram e Facebook, e che sta crescendo a vista d’occhio!

Ora non rimane che farci un salto… in padella?! 🙂

PS Il segreto per ottenerre queste buonissime ricette è nascosto in questa pagina

[us_social_links items="%5B%7B%22type%22%3A%22email%22%2C%22url%22%3A%22ripinardi%40gmail.com%22%7D%2C%7B%22type%22%3A%22facebook%22%2C%22url%22%3A%22https%3A%5C%2F%5C%2Fwww.facebook.com%5C%2Fpinardiriccardo%22%7D%2C%7B%22type%22%3A%22twitter%22%2C%22url%22%3A%22https%3A%5C%2F%5C%2Ftwitter.com%5C%2FCAbusivo%22%7D%2C%7B%22type%22%3A%22linkedin%22%2C%22url%22%3A%22https%3A%5C%2F%5C%2Fit.linkedin.com%5C%2Fin%5C%2Friccardo-pinardi-2349297b%22%7D%2C%7B%22type%22%3A%22instagram%22%2C%22url%22%3A%22https%3A%5C%2F%5C%2Fwww.instagram.com%5C%2Fcabusivo%5C%2F%22%7D%5D" size="20px" color="text" style="outlined" shape=""]

Temi

Riccardo Pinardi
@CAbusivo

, ,
Articolo precedente
La marcia in più dello storytelling (parte 1)
Articolo successivo
Come gestire i Social Network

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fill out this field
Fill out this field
Inserire un indirizzo email valido.

Menu